Console Xbox One: supporto ai 120Hz con l’aggiornamento di sistema di maggio.

I giochi dovranno probabilmente supportarlo per realizzarne tutti i benefici.

Ingrandisci / Non si può vedere da questa foto, ma One X è straordinariamente denso.

Microsoft ha confermato, per la Xbox One, l’aggiunta del supporto ai 120Hz con l’attivazione del refresh-rate che verrà integrata nell’aggiornamento di sistema delle console. Il supporto a frequenze di aggiornamento più elevate apre la porta ad una modalità di gioco più fluida, sia in termini di livello di prestazione che di reattività in ingresso.

In un post sul sito Web di Xbox, Microsoft ha fornito una breve descrizione della funzionalità 120Hz come pure indicazioni relative a ulteriori aggiornamenti, affermando che la loro disponibilità è prevista per il mese di maggio. Sono inoltre, in arrivo, nuove possibilità per organizzare al meglio la propria libreria di giochi e app per una navigazione più intuitiva, un’interfaccia migliorata per gestire le autorizzazioni dell’account di famiglia per i genitori, si avrà una leggera modifica alla mappatura dei pulsanti nel cruscotto di XBox,ci sarà la possibilità di creare le clip di gioco direttamente dalla Guida, e usufruire di miglioramenti alla App della  Xbox Accessories.

All’inizio dell’anno, Microsoft aveva aggiunto il supporto all’ AMD FreeSync 2 su Xbox One S e Xbox One X.

La tecnologia Freesync indica una funzione della frequenza di aggiornamento dinamica (VRR) che riduce i problemi di sincronizzazione su molti schermi, senza impattare sulle prestazioni di gioco.

L’introduzione nello stesso aggiornamento, sia del FreeSync che del supporto della risoluzione a 1440p, (senza contare il supporto ai 120Hz che avviene ora) aumenta la compatibilità di XBox One S e XBox One X ai monitor dei computer.

Microsoft sta posizionando la XboxOne in alternativa al desktop da gioco anche se l’impostazione preferita è quella dell’ufficio di casa anziché quella del soggiorno. Ciò detto, molti televisori sono idonei al supporto ai 120Hz.

Vorremmo tuttavia, in tale situazione, capire cosa aspettarci: con l’aggiornamento in arrivo a 120Hz, non si potranno riprodurre i giochi con risoluzione 4K, a 120 frame al secondo, questo a causa dell’utilizzo dello standard HDMI 2.0 su XBox One S e XBox One X, che non può farlo.

Per tale tipo di riproduzione, è necessario attendere l’arrivo del HDMI 2.1 che, presumibilmente, verrà reso disponibile per i televisori in commercio o i futuri modelli XBox, solo a partire del prossimo anno. Per ora, la XBox One S e XBox One X sono disponibili al supporto 120Hz, unicamente nelle risoluzioni 1080p e 1440p.

La comunicazione di Microsoft non chiarisce se il supporto a 120Hz sarà disponibile su tutti i modelli di XBox One o solo su alcuni, ci sorprenderebbe vedere tale funzione inclusa nel modello XBox One originale (vale a dire sul modello che ha preceduto i modelli appartenenti alle più recenti generazioni S e X), visto che la XBox One originale integra lo standard HDMI 1.4a che è ancora più restrittivo del 2.0.

Bisogna inoltre evidenziare che la console con supporto ai 120Hz non implica il fatto che i giochi debbano necessariamente supportarlo. Ci sono dei vantaggi nel far funzionare un gioco a 60 frame al secondo con un monitor a 120Hz, tuttavia gli sviluppatori di giochi dovranno aggiornare i propri giochi per poter usufruire della modalità a 120fps, allo scopo di trarre pieno vantaggio della tecnologia. Nella maggior parte dei casi,  le XBox One e XBox One S non riusciranno a raggiungere questo obiettivo, comunque, la XBox One X potrebbe farlo se gli sviluppatori decidessero di supportare questa specificità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *